TENUTA MARLIANA PARTNER DELLA PROSSIMA TAPPA DI “LEONARDO IN VIGNA” A CERRETO GUIDI


Sarà Cerreto Guidi la nuova tappa di “LEONARDO IN VIGNA”, il circuito di eventi eno-musicali promosso da Associazione Chiave di Vino in collaborazione con Fondazione Leonardo 500, di cui Tenuta Marliana è partner, con l’intento di celebrare l’ingegno infinito e universale di Leonardo per farne la più preziosa voce con cui valorizzare e promuovere l’intero territorio.



Dopo l’appuntamento di Vinci, prima tappa di un percorso nel cuore delle terre che hanno dato i natali al Genio toscano, “Leonardo in Vigna” propone adesso un concerto prestigioso e di grande significato culturale che vedrà la Villa Medicea di Cerreto Guidi palcoscenico ideale di “Leonardo. Musica nelle terre medicee”. Il concerto che si avvale del patrocinio del Comune di Cerreto Guidi, rappresenta una proiezione musicale per portare Cerreto Guidi dal cuore della Toscana al centro del mondo, a testimonianza di un ruolo che da sempre ne ha fatto la storia.


“Sono felice che attraverso un ottimo gioco di squadra- sottolinea il Sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti - sia stato possibile realizzare questo evento. Sono lieta che il Comune di Cerreto Guidi leghi il proprio nome a questa iniziativa che non rappresenta solo un importante evento culturale, ma soprattutto una splendida occasione per valorizzare il nostro territorio”.


In un palcoscenico esclusivo, ai piedi della Villa Medicea, “Leonardo. Musica nelle terre medicee”, proporrà un programma musicale con l’Orchestra del Conservatorio L. Cherubini diretta dal M° Paolo Ponziano Ciardi con cui celebrare quell’arte che il geniale Leonardo definiva “La musica non è da essere chiamata altro che sorella della pittura”.


“Il Conservatorio Cherubini ha da anni un consolidato rapporto di collaborazione con l’Associazione Chiave di Vino – commenta Paolo Zampini, direttore del Conservatorio L. Cherubini di Firenze - I progetti sviluppati, sempre con grande successo, hanno dato la possibilità ai nostri studenti, moltissimi dei quali appartenenti ad altre nazioni e culture, di esibirsi in varie e prestigiose occasioni, sia in seno all’orchestra diretta dal Prof. Ciardi, sia in gruppi cameristici. Ritengo che il pensiero “complesso” di una cultura che superi schemi e barriere possa regalare a questi splendidi giovani la possibilità di radicare la loro conoscenza musicale nel territorio toscano, fertile di stimoli e ricco di storia. Come queste celebrazioni leonardiane ci insegnano.”


Alle note di Bach e Vivaldi il compito di descrivere il territorio dove Leonardo è cresciuto sviluppando l’amore per il paesaggio, per la natura e per la musica; mentre l’intensa narrazione “La vita è movimento, il movimento è vita”, a cura del Prof. Luigi Dei, Magnifico Rettore dell’Università di Firenze, sarà una passeggiata sul movimento in Leonardo rivisitato nella natura e nella scienza cosi come nelle arti."La musica è movimento ordinato di particelle d'aria: Leonardo ha considerato il movimento come causa di ogni vita. Sul movimento – spiega il Prof. Luigi Dei - narrerò, con due brevi interventi, quanto sia essenza anche della creatività umana: artistica, scientifica e naturale".


Tappa importante per l’Associazione Chiave di Vino, che a Cerreto Guidi vede realizzarsi gli obiettivi per cui si impegna da sempre: valorizzare la nostra ricchezza culturale e dare spazio e visibilità ai giovani, affinché diventino essi stessi l’espressione più attuale di quella innata capacità del nostro territorio di saper coniugare il passato e il presente per farne leva di sviluppo futuro. “Da sempre Chiave di Vino vuole rappresentare uno strumento promozione territoriale e di valorizzazione dei giovani - racconta Patrizia Parretti, co-fondatrice dell’Associazione Chiave di Vino – Il concerto di Cerreto Guidi, in collaborazione con importanti istituzioni, quali Fondazione Leonardo 500 e il Conservatorio Cherubini è la dimostrazione che stiamo lavorando nella direzione giusta".


Partner culturale dell’iniziativa di Chiave di Vino è la Fondazione Leonardo 500, una delle prime e più rappresentative istituzioni dedicate alla multiforme personalità di Leonardo, la cui missione è creare valore attraverso un attento programma di investimenti e progetti sul proprio territorio di intervento: Vinci, la Città metropolitana di Firenze e la Toscana. Per Fondazione Leonardo 500 le storie delle nostre eccellenze che saranno raccontate lungo il percorso eno-musicale “Leonardo in Vigna” saranno l’occasione per dare corso alla sua missione quale realtà attiva e propulsiva al servizio dello sviluppo sostenibile ed equilibrato del territorio.




La realizzazione del circuito “Leonardo in Vigna”, con il prezioso contributo della Fondazione Cr Firenze, è stata resa possibile dal coinvolgimento di importanti sponsor come la Banca Cambiano 1884 Spa che da sempre tiene vivo il filo delle attività culturali ed economiche del territorio e come Cabel Holding S.p.A a sua volta sensibile e attenta allo sviluppo di progetti culturali.